La fase primaverile del Campionato Italiano del Salame 2017, organizzato dall’Accademia delle 5T con il patrocinio del MIPAAF, è terminata. Manca solo la semifinale per le regioni del sud (Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia) rinviata a settembre per non perdere la magnifica occasione del XXV del Festival del Peperoncino di Diamante. Le 4 semifinali finora svolte hanno proposto alcuni prodotti nuovi di grande fascino mentre alcuni big degli anni scorsi hanno entusiasmato i vari illustri personaggi che hanno partecipato per la prima volta alle nostre giurie.

Le sedi sono state molto varie: l’Istituto Agrario di Scerni (CH), l’Istituto alberghiero di Stresa (VB), Il Gola Gola festival a Parma, l’Università di Padova. Le scelte degli studenti, che hanno composto giurie consultive, sono state molto equilibrate discostandosi di poco da quelle della giuria ufficiale. In attesa di conoscere i finalisti del sud, ecco gli altri salami che assaggeremo e voteremo nelle finali.

Montecatini, 13 ottobre, evento Food & Book (sede in fase di trattativa)

Per il podio dei salami di suino rosa o misto

Ciauscolo di Cingoli di Macelleria Sandroni Gianni di Cingoli (MC), in gara anche per la categoria “ciauscolo”

Il Campagnolo di Re Norcino di San Ginesio (MC), in gara anche per la categoria “ciauscolo”

La Ripiccosa del Praticino di Castelfranco di Sopra (AR)

Mortandela della Val di Non di Dal Massimo Goloso di Coredo (TN), in gara anche per la categoria “salame affumicato”

Mortadella di Montignoso al lardo di Macelleria Massimo Bacci di Montignoso (MS)

Salame di az. agr. Stefano Puppo di Bosnasco (PV), in gara anche per la categoria “salame dolce e magro del nord-ovest”

Salame affinato nel fieno di az. agr. Ivano Pigazzi di Pasturo (LC), in gara anche per la categoria “salame dolce e magro del nord-ovest”

Salame affumicato della Macelleria Molinari Roberta di Zuglio (UD), in gara anche per la categoria “salame affumicato”

Salame cucito di Terre di Sarizzola di Sarizzola (AL), in gara anche per la categoria “salame dolce e magro del nord-ovest”

Salame dei Colli Euganei di Villa Alessi di Cinto Euganeo (PD)

Salame del Delta di La Fraterna di Porto Tolle (RO)

Salame della Rosa dell’Agrisalumeria Luiset di Ferrere (AT), in gara anche per la categoria “salame dolce e magro del nord-ovest”

Salame di Soarza della Malintesa di Villanova d’Arda (PC), in gara anche per la categoria “salame dolce e magro del nord-ovest”

Salame di Varzi di Salumificio Angelo Dedomenici di Casanova di Santa Margherita Staffora (PV), in gara anche per la categoria “salame dolce e magro del nord-ovest”

Salame lardellato di Passamonti Clotilde di Monte Vidon Combatte (FM)

Salame nobile del Giarolo di Ennio Mutti di Sarezzano (AL), in gara anche per la categoria “salame dolce e magro del nord-ovest”

Salame tipo Varzi della Cooperativa Canedo di Varzi (PV), in gara anche per la categoria “salame dolce e magro del nord-ovest”

Sopressa all’Amarone della Macelleria Caprini di Negrar (VR), in gara anche per la categoria “sopressa veneta”

Sopressa di Brenton di La Casara di Soave (VR), in gara anche per la categoria “sopressa veneta”

Sopressa con Filetto della Macelleria Ragazzo di Mogliano Veneto (TV), in gara anche per la categoria “sopressa veneta”

Sopressa padovana di La Buona Terra di Cervarese Santa Croce (PD), in gara anche per la categoria “sopressa veneta”

Sopressa senza aglio di Ca’ Donadel di Mogliano Veneto (TV), in gara anche per la categoria “sopressa veneta”

U’ Sprusciat di Aia Verde di Pizzoferrato (CH), in gara anche per la categoria “soppressata del sud”

Ventricina di Di Paolo salumi di Furci (CH), in gara anche per la categoria “ventricina di Abruzzo e Molise”

Ventricina di Racciatti di Furci (CH), in gara anche per la categoria “ventricina di Abruzzo e Molise”

Ventricina di Salumi Di Fiore di Fresa Grandinaria (CH), in gara anche per la categoria “ventricina di Abruzzo e Molise”

Ventricina di Ventricina&dintorni di Roccaspinalveti (CH), in gara anche per la categoria “ventricina di Abruzzo e Molise”

Ventricina del Vastese delle Fattorie del Tratturo di Scerni (CH), in gara anche per la categoria “ventricina di Abruzzo e Molise”

Roma, 21 ottobre, evento Simposio – Trionfo del Gusto

Per il podio dei salami di suino nero

Sbriciolona di Cinta senese del Praticino di Castelfranco di Sopra (AR)

Salame di Nero di Parma dell’az. agr. San Paolo di Medesano (PR)

Salame di suino nero di Calabria di Dal Massimo Goloso di Coredo (TN)

Salame gentile di Mora romagnola della Macelleria Zivieri di Monzuno (BO)

Salame gentile di Nero di Parma di Ca’ Mezzadri di Corniglio (PR)

Salame verdiano di Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense (PR)

Salsicciotto sotto strutto di Le Tre Casette di Gessopalena (CH), in gara anche per la categoria “soppressata del sud”

Per il miglior salame di quinto quarto

Salamella di fegato al Vino cotto delle Fattorie del Tratturo di Scerni (CH)

Mortadella di fegato della Macelleria Ostinelli di Alzate Brianza (CO)

Salame di fegato di Ivano Pigazzi di Pasturo (LC)

Per il miglior salame non di maiale

Salame di capriolo della Macelleria Zivieri di Monzuno (BO)

Salame di pecora della Macelleria Orsi di Lagrimone (PR)

Salcizzone di Rinascimento a tavola di Urbino (PU)

Salame di vitella di Agrisalumeria Luiset di Ferrere (AT)

Ringraziamo:

la SIRMAN SpA di S. Pieve di Curtarolo (PD),

la Coltelleria Valgobbia di Lumezzane (BS),

e la Da Re Spa – I bibanesi di Bibano di Godega S. Urbano (TV),

che ci stanno accompagnando in questa iniziativa.