Pantelleria crocevia della storia dell’agricoltura

Dall’isola di Pantelleria possono giungerci importanti risorse per un recupero di antiche varietà cerealicole e soprattutto informazioni assai utili per affrontare le emergenze salutistiche del terzo millennio (allergie, intolleranze…) e persino i problemi dovuti al cambiamento climatico? È quello che sperano i ricercatori del Centre d’Ecologie Fonctionelle & Evolutive (appartenente al CNRS, l’equivalente francese del…

Il Prosciutto di Parma cambia organo di controllo e disciplinare

A Vinitaly, nel padiglione del SOL&Agrifood, martedì 21 aprile alle ore 10,00 in sala convegni l’Accademia delle 5T conduce un talk show dal titolo “Prosciutti crudi Italiani” un futuro da reinventare. Il Prosciuttificio Tanara di Langhirano sarà con noi al talk show ed esporrà nell’area Biodiversità e Tipicità da noi gestita.  Chi vuol comprare il…

Mangio male? Che problema c’è? Ci sono gli integratori…

Uno spot televisivo recita così: “Se i soliti integratori non bastano…”. E suggerisce un ulteriore integratore che surrogherebbe tutti gli altri. Un messaggio che suona balordo per chi ha qualche anno in più e fa persino fatica a capire che roba sono questi integratori, questa diavoleria del consumismo imposto del terzo millennio? I “soliti” integratori,…

Perché ancora macchinette di cibo spazzatura nelle scuole?

Perché ancora macchinette di cibo spazzatura nelle scuole? Ovvero: che fine ha fatto quella rara presa di coscienza dei nostri parlamentari di 6 anni fa che di fatto le condannava? Decreto-legge 12 settembre 2013, n. .104, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 214 del 12 settembre 2013, nell’art. 4: 5-bis. Il Ministero dell’istruzione, dell’università e della…

La gastronomia come patrimonio culturale

Sono passati quasi 5 anni dalla risoluzione approvata il 12 marzo 2014 dal Parlamento europeo che riconosce i valori educativi, formativi e sociali di un’arte vera: il buon mangiare. https://www.accademia5t.it/wp-content/uploads/2018/05/GASTRONOMIA-risoluzione_Parlamento_Europeo_12-3-2014.pdf A noi pare che gli stati membri, Italia compresa (pur se dovrebbe essere la più interessata), l’hanno ignorata. Basta leggerla e guardarsi intorno per rendersene…

L’uomo o la macchina per tagliare il prosciutto? Simpatica gara al Simposio Trionfo del Gusto

Nell’immaginario collettivo si suppone che i prosciutti cosiddetti dolci (Parma, San Daniele e via dicendo) debbano essere tagliati a macchina, quelli cosiddetti “sapidi” (Toscano, Norcia, suini neri vari…) a coltello. Poi si dice che, comunque, la macchina non deve surriscaldare il grasso e, quindi, dev’essere a volano. Questi accorgimenti da gourmet e da attenti degustatori…