Tipologia: Piatti forti vegetariani
Prodotti caratterizzanti: farina di Marano di Storo, finferli, tarassaco
Regioni di provenienza: Trentino

Ingredienti per 4 persone

500 g di farina gialla di Storo
100 g di burro
1 cipolla
125 g di formaggio Spressa tenera
50 g di Grana Trentino
1 bel mazzo di foglie di tarassaco o di catalogna
500 g di finferli (Cantharellus cibarius)
2 spicchi d’aglio
olio extra vergine d’oliva
pepe
sale grosso

Mettiamo in tegame i finferli con l’aglio intero, poco olio e sale. Cuociamoli a fuoco vivace finché non l’olio torna limpido, ovvero finché non è evaporata tutta la loro acqua di vegetazione. Nel frattempo portiamo a ebollizione 1 l d’acqua, aggiungiamo sale grosso, quindi versiamo a pioggia la farina, mescolando velocemente per evitare la formazione di grumi nell’impasto. Uniamo ora il tarassaco, che avremo precedentemente tagliato finemente, e riportiamo a bollore. Giriamo sempre in senso orario con la “frisa” (l’apposito arnese in legno) per 25 minuti circa. Aggiungiamo quindi la Spressa tagliata a cubetti e continuamo la cottura mescolando bene per altri 10 minuti. Togliamo dal fuoco, scucchiaiamo tutto il contenuto in una pirofila, cospargiamo di grana grattugiato e infine versiamo il burro fuso e la cipolla precedente rosolata. Serviremo la polenta ben calda accompagnata dai finferli trifolati.

Ricetta del Ristorante Aurora di Cimego http://hotelaurora.tn.it/ristorante/

farina di Marano di Storo, finferli, tarassaco