In alcuni piccoli paesi della provincia di Rieti verso il confine con la Ciociaria è tradizionale un piatto di recupero con la polenta, ovvero dei piccoli gnocchi fatti con la polenta avanzata mescolata con farina bianca, acqua e sale. Conditi poi con i sughi consueti, ovvero pomodoro e basilico più o meno arricchito con altri ingredienti (carne di maiale, guanciale, ricotta secca, funghi), se non addirittura con il tartufo nero locale, gli gnocchetti di polenta diventano un primo piatto che non ha nulla da invidiare ai più classici gnocchi di patate.