• Sardegna
  • Prodotti ittici freschi

I molluschi gasteropodi del genere Murex si pescano in tutti i mari d’Italia e si trovano sui grandi mercati con il nome di Garusoli, nome dialettale veneto, raramente con quello italiano di Murici. Ma possiamo definirli prodotto tipico, o meglio tradizionale, soprattutto in Sardegna, dove i Buccuni sono spesso presenti nelle feste popolari, bolliti in un gran pentolone per accontentare tutti. Il più frequente è Murex brandaris, con la conchiglia che si allunga con una punta sottile, ma è frequente anche Murex trunculus (nella foto). I gasteropodi sono frutti di mare in conchiglia con un’unica valva come le lumache, i murici hanno una carne resistente con un gusto intermedio tra quello delle lumache di terra e i sentori di mare, devono essere bolliti o cotti comunque in umido (magari con il vino bianco) per poterli estrarre dalla conchiglia. La storia del Murex brandaris non è tuttavia legata alla gastronomia ma all’estrazione della porpora, il preziosissimo colorante prodotto da una ghiandola dell’animale che fece ricche le navi fenicie e fu alla base della potenza cartaginesie. Purtroppo per estrarla si deve rinunciare a gustare il mollusco.

COMMENTI E CONSIGLI

Come tutti i molluschi in conchiglia devono essere messi in pentola ancora vivi: per verificarlo basta sollecitare l’animale con un dito o uno stuzzicadenti e osservare se si ritrae.