Scarica in formato doc
 

Una nuova società editrice per “Sapori d’Italia”, il bimestrale dell’Accademia 5T

Nuova proprietà e passaggio di consegne per il bimestrale dell’Accademia delle 5T, l’associazione che promuove tradizioni, tipicità, territori, trasparenza e tracciabilità in campo enogastronomico. A settembre Sapori d’Italia è stata rilevata dalla società editrice Euroimoco srl, da marzo 2009 denominata E5T srl, partecipata dai soci dell’Accademia. Tra i nuovi obiettivi: aumento degli abbonati, distribuzione più capillare e abstract degli articoli in lingua inglese.

Una nuova società editrice e una nuova compagine imprenditoriale per “Sapori d’Italia”. Da settembre 2008 il bimestrale viene pubblicato dalla “Euroimoco srl”, da marzo denominata "E5T srl", a significare Editoriale delle 5T, partecipata esclusivamente da un gruppo di soci dell’Accademia delle 5T, l’associazione non-profit che promuove i valori di Territorialità, Tradizione, Tipicità, Trasparenza e Tracciabilità in campo enogastronomico. Presidente della società editrice E5T srl è Francesco Donadini, imprenditore trevigiano. Presidente dell’Accademia delle 5T, e coordinatore editoriale di Sapori d’Italia, è il giornalista Guido Stecchi.

Tra gli obiettivi della rivista per il 2009: l’incremento di 4mila nuovi abbonati paganti; il rafforzamento e la maggior capillarità della distribuzione; l’introduzione di abstract in lingua inglese all’interno del giornale o anche coedizioni in lingua estera, una novità questa pensata per i mercati tedesco, svizzero e croato, dove sono in corso accordi commerciali e di partnership.

Attualmente Sapori d’Italia ha una tiratura di 26 mila copie, delle quali 15mila distribuite nelle edicole italiane a un prezzo al pubblico di 4,90€. “Uno dei punti di forza del nostro bimestrale, che oggi è diretto da una nuova realtà imprenditoriale, è quello di essere una rivista aperta alle voci impegnate nella valorizzazione dei territori, dei prodotti, dei paesaggi e dell’ospitalità – sottolinea il presidente dell’editrice E5T srl, Francesco Donadini -. All’interno del giornale sono previsti spazi gratuiti per i diversi soggetti della filiera, ad esempio rubriche fisse per i Mastri Oleari, l’Icif di Costigliole, il Cast Alimenti di Brescia, l’Accademia dei Maestri Pasticceri e di volta in volta ospitando una scuola alberghiera italiana e realtà culturali, didattiche e scientifiche di prestigio. Tutto questo per dare voce alle migliori iniziative”.

“I fatti ci dimostrano che Sapori d’Italia è vissuto come uno strumento di lavoro e non solo come un giornale edonistico – aggiunge il presidente dell’Accademia delle 5T, Guido Stecchi -. Tra i nostri lettori ci sono tantissimi operatori che ci scelgono per sapere dove comprare un prodotto e come valorizzarlo. Non è quindi un giornale solo da leggere, ma uno strumento professionale. Da un anno lo abbiamo introdotto anche nelle scuole alberghiere italiane e riceviamo grandi riconoscimenti dal mondo universitario, testimoniati dalle numerose richieste di divulgare le grandi novità della ricerca in campo nutrizionale che purtroppo sono trascurate dai media. Con alcuni atenei si è instaurato un rapporto di fiducia che ci onora”.

Accademia delle 5T Ufficio Stampa e Comunicazione
Massimiliano Rella
– 347.8872490
ufficiostampa@a5t.it

Scarica in formato doc